[ Archivio notizie ]       :<[ Entra nel nostro sito ]>:       [ Ammninistrazione ] 



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ.
Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.


  Oggi inizia il 35° Rally di San Marino - notizia del 30/03/2007
 

OGGI VERIFICHE E SHAKEDOWN DEL 35° RALLY DI SAN
MARINO
Identificazione degli equipaggi, controllo delle vetture e test durante l’intera
giornata per gli 86 iscritti alla seconda prova di Campionato Italiano Rally e
prima del Trofeo Rally Terra.
Il via della 1^ tappa della gara alle 8,51 di sabato , annullata la prova
speciale “Torrente Apsa”
San Marino (RSM) 29 marzo 2007. Il 35° Rally di san Marino, seconda prova del
Campionato Italiano Rally, gara d’apertura del Trofeo Rally Terra, del Mitsubishi Lancer EVO
Cup, del Subaru Impreza Cup e del trofeo Opel, con validità per la Coppa Euoropa zona centro
sud, entrerà nel vivo domani, venerdì 30 marzo.
Alle 10 presso il Centro Revisioni di Via Vitalis di Giovanni a Galazzano, inizieranno le verifiche
sportive e tecniche, ovvero le operazione di identificazione degli equipaggi ed i controlli sulle
macchine, che si protrarranno fino alle 15.
Alle 12,30 inizierà lo Shakedown, i test con le vetture da gara aperti a tutti gli equipaggi, che si
svolgeranno su un tratto di strada opportunamente chiuso e dotato di ogni apparato di
sicurezza, a Domagnano, precisamente in località Piandavello, fino alle 17,30.
Dalle 17 alle 21 della stessa serata o dalle 6 alle 8 dell’indomani mattina, i mezzi delle squadre
potranno entrare nel parco assistenza ubicato a circa 60 KM da Serravalle, a Sant’Angelo In
Vado.
Alle 8,51 di sabato 31 marzo il primo equipaggio lascerà la pedana di partenza del 35° Rally di
San Marino, situata d’innanzi il Multieventi Sport Domus di Serravalle. La prima tappa prevede,
dopo l’annullamento della prova speciale denominata “Torrente Apsa” ( prova 1/4/7), 6 prove
speciali, 2 riordinamenti e quattro parchi assistenza tutti a Sant’Angelo in Vado, dove si
potranno vedere da vicino le vetture in assistenza e vivere la gara a contatto con i piloti e le
squadre. Il Comune di Urbino aveva a suo tempo concesso agli organizzatori il nulla osta
necessario alla disputa della prova speciale annullata , nulla osta non ratificato, a poche ore dal
via dagli organi preposti, a causa del parere negativo da parte della Questura di Pesaro per
“motivi di ordine pubblico” . L’annullamento della prova speciale ha costretto gli organizzatori
a modificare il percorso e gli orari delle prove speciali della prima tappa che sono i seguenti:
P.S. 2/5/8 orario previsto primo concorrente 10.54/13.43/16.27; P.S. 3/6/9 orario previsto
primo concorrente 11.27/14.16/17.00.
I concorrenti faranno ritorno in serata a Serravalle alle 19,30, dopo aver percorso i 338,52 Km
della prima frazione di cui 80,19 cronometrati.
Cresce di ora in ora l’attesa per la prima sfida sulla terra della stagione. Dopo la sorprendente
prestazione nella gara d’apertura, la Peugeot dei friulani Luca Rossetti e Matteo Chiarcossi è
sicuramente al centro dell’attenzione, così come si attende la riscossa di casa Fiat con la
Grande Punto Abarth, vettura Campione d’Italia, dei veneti Gian Domenico Basso e Mitia Dotta.
La miglior difesa sarà però l’attacco per l’equipaggio Campione in carica, formato dal toscano
Paolo Andreucci e la friulana Anna Anderussi, con la loro Mitsubishi Lancer EVO IX ufficiale
Ralliart Italy; stesso atteggiamento per i piemontesi Luca Cantamessa e Piercarlo Capolongo,
secondi in classifica anche loro con la Lancer EVO IX curata dalla MRT by Nocentini. Il
bergamasco della Twister Corse Alessandro Perico, ha scelto una EVO IX dei tre diamanti in
luogo della veloce Renault Clio S1600 del Ciocco, non potendo ancora disporre della nuova
Peugeot 207 Super 2000, con la quale debutterà al 1000 Miglia. Molto atteso anche il
contrattacco di casa Subaru con le due Impreza STI del livornese Andrea Aghini, 4° in
classifica, e del novarese Piero Longhi cercherà i primi punti utili nella gara che ha vinto per tre
volte, le ultime due edizioni proprio con l’Impreza.
Gioca in casa la Lancer EVO IX del Tecno Junior Team del valtellinese Andrea Perego, anche lui
subito convincente in apertura di campionato, mentre con la terza Lancer – MRT il partenopeo
Fabio Gianfico dovrà pareggiare i conti con la sorte avversa che lo ha accompagnato nella gara
d’apertura, come il reggiano Davide Medici con la gemella curata dalla Ralliart Tecnology ed il
ligure Sandro Sottile al volante della Lancer della Pro Race.
Mitsubishi anche per il trentino Renato Travaglia che, libero da pensieri di Campionato, potrà
disputare una gara all’attacco dal primo all’ultimo metro alla ricerca della vittoria finale.
Prova d’apertura del Trofeo Rally Asfalto, serie che non risparmia novità e sorprese ad iniziare
dalla Grande Punto della Grifone di cui dispongono i campioni in carica Pucci Grossi ed
Alessandro Pavesi, conferme e nuove proposte nel Subaru Impreza Cup e nel Mitsubishi Lancer
EVO Cup, i due monomarca riservati alle potenti vetture turbo 4x4. La gara del Titano sarà poi
l’appuntamento d’esordio stagionale per il Trofeo Opel.
Spettacolo garantito dall’agonismo alle stelle in ogni categoria, nella prima gara della massima
serie tricolore che offre il fascino dello sterrato. Il 35° Rally di San Marino si appresta a
spegnere le 35 candeline e vedere sempre crescere il proprio richiamo di appuntamento
irrinunciabile per ogni pilota che ama questo avvincente sport.