[ Archivio notizie ]       :<[ Entra nel nostro sito ]>:       [ Ammninistrazione ] 



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ.
Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.


  Urbino: programma del razionamento idrico - notizia del 01/08/2007
 

I temporali delle ultime ore non hanno aumentato le scorte di acqua disponibili, per cui continua il programma dei razionamenti annunciato ieri: l’interruzione del servizio sul territorio comunale di Urbino seguirà un calendario di turnazioni in base alle zone e ai giorni della settimana.
URBINO - I temporali isolati delle ultime ore non hanno cambiato la situazione in merito alle scorte di acqua disponibili, per cui Megas ha comunicato che proseguirà con il programma dei razionamenti annunciato ieri.
L’interruzione del servizio sul territorio comunale di Urbino non sarà però generalizzata. È stato messo a punto un calendario con delle turnazioni a seconda delle zone e dei giorni della settimana.

L’interruzione della distribuzione idrica tramite l’acquedotto pubblico è prevista dalle ore 21.30 alle 06.30 circa.
Il distacco è iniziato nella notte fra lunedì 30 e martedì 31 luglio, e il programma di razionamento è per ora fissato fino alla notte fra venerdì 3 e sabato 4 agosto. Se le condizioni climatiche non cambieranno il razionamento proseguirà, seguendo sempre con la medesima programmazione settimanale, altrimenti saranno comunicate nuove decisioni.

Questo è il programma, con i giorni della settimana e le zone interessate dal blocco della distribuzione di acqua (dalle 21.30 alle 06.30 circa):
Martedì 31 - Gadana, Cavallino, Montecalende, Cà Vagnino, Pieve di Cagna, Cal Monte, Santa Barbara.
Mercoledì 1 agosto – Schieti, Villa di Schieti, Cà Mazzasette, Miniera, Zona Cesane, Colonna, San Donato, Urbino città.
Giovedì 2 agosto – Montesoffio, Cà La Lagia, Monte Avorio, San Cipriano, Rancitella, Maciolla, Girifalco, Calzapalla.
Venerdì 3 agosto - Canavaccio.

Si ricorda che su tutto il territorio comunale di Urbino è vietato utilizzare l’acqua del pubblico acquedotto per innaffiare orti e impianti sportivi, lavare automezzi (inclusi impianti di autolavaggio a pagamento) e riempire piscine.
L’acqua può essere utilizzata esclusivamente per scopi domestici e potabili.
La Polizia Municipale ha intensificato i controlli e saranno applicate le sanzioni previste.