[ Archivio notizie ]       :<[ Entra nel nostro sito ]>:       [ Ammninistrazione ] 



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ.
Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.


  Un risultato troppo severo per la Pieve - notizia del 21/10/2007
 


Piandimeleto 4 Pieve di Cagna 1

Piandimeleto – Luigi Rossi, Pogiaspalla (66 Allegretti), Baldasarre, Ruggeri, Sebastiani, Duranti, Monadi, Ugolini (62 Santi Amantini), Andrea Dominici (87 Fabbri), Serrandrei, Stefano Dominici. Allenatore Del Monte.

Pieve di Cagna-Marco Rossi, Bernardini, Pagnoni, (80 Severini), Pensalfini, Zazzeroni (77 Guidi), Kondransky, Spinaci, Pienotti, Capola, Anaclerio. All. Biagetti.

Arbitro: Camertoni di Macerata.

Reti: 60 Anaclerio (rig.), 73 e 75 Andrea Dominici, 86 Monaldi, 88 Serrandrei.

Piandimeleto – Una vittoria incredibile quella del Piandimeleto. Per settanta minuti sotto nel gioco e poi anche nel risultato da un buon Pieve di Cagna per nulla intimorito dal buon “pedigree” dei locali.
La squadra ospite, per tutto il primo tempo e anche nei primi venti minuti, è stata più vivace andando spesso al tiro anche se il Rossi di casa, ambedue i portieri si chiamano Rossi, non ha corso seri pericoli.
La partita si avviava stancamente sul nulla di fatto e alla divisione della posta poi un rigore, fra l’altro contestato, per gli ospiti che l’esperto Anaclerio capitalizzava in gol.
A questo punto la squadra del Piandimeleto si svegliava dal torpore fin lì accusato. La premiata ditta Oki Dominici e Bobo Monadi capovolgono il risultato con …gli interessi.
Il Bobo rimedia una punizione dal limite, va alla battuta Andrea Dominici che prima mette la palla sopra la barriera ma poi finisce sotto il “sette”.
Due minuti dopo lo stesso Dominici si butta a pesce e di testa raccoglie un bel cross di Baldasarre e raddoppia. Più tardi è Oki che fa l’assist per Monadi che tutto solo prima salta il Rossi ospite e poi depone in gol.
Sul finire una palla a metà strada: ci arrivano insieme Marco Rossi e Serrandrei dopo il contrasto la palla carambolare in rete. Con la bravura si sposa bene anche la fortuna.
Per il Pieve di Cagna un risultato troppo severo anche perché, fin la metà del secondo tempo, sembrava che il risultato di parità gli era anche stretto.

Piandimeleto 4 Pieve di Cagna 1

Piandimeleto – Luigi Rossi, Pogiaspalla (66 Allegretti), Baldasarre, Ruggeri, Sebastiani, Duranti, Monadi, Ugolini (62 Santi Amantini), Andrea Dominici (87 Fabbri), Serrandrei, Stefano Dominici. Allenatore Del Monte.

Pieve di Cagna-Marco Rossi, Bernardini, Pagnoni, (80 Severini), Pensalfini, Zazzeroni (77 Guidi), Kondransky, Spinaci, Pienotti, Capola, Anaclerio. All. Biagetti.

Arbitro: Camertoni di Macerata.

Reti: 60 Anaclerio (rig.), 73 e 75 Andrea Dominici, 86 Monaldi, 88 Serrandrei.

Piandimeleto – Una vittoria incredibile quella del Piandimeleto. Per settanta minuti sotto nel gioco e poi anche nel risultato da un buon Pieve di Cagna per nulla intimorito dal buon “pedigree” dei locali.
La squadra ospite, per tutto il primo tempo e anche nei primi venti minuti, è stata più vivace andando spesso al tiro anche se il Rossi di casa, ambedue i portieri si chiamano Rossi, non ha corso seri pericoli.
La partita si avviava stancamente sul nulla di fatto e alla divisione della posta poi un rigore, fra l’altro contestato, per gli ospiti che l’esperto Anaclerio capitalizzava in gol.
A questo punto la squadra del Piandimeleto si svegliava dal torpore fin lì accusato. La premiata ditta Oki Dominici e Bobo Monadi capovolgono il risultato con …gli interessi.
Il Bobo rimedia una punizione dal limite, va alla battuta Andrea Dominici che prima mette la palla sopra la barriera ma poi finisce sotto il “sette”.
Due minuti dopo lo stesso Dominici si butta a pesce e di testa raccoglie un bel cross di Baldasarre e raddoppia. Più tardi è Oki che fa l’assist per Monadi che tutto solo prima salta il Rossi ospite e poi depone in gol.
Sul finire una palla a metà strada: ci arrivano insieme Marco Rossi e Serrandrei dopo il contrasto la palla carambolare in rete. Con la bravura si sposa bene anche la fortuna.
Per il Pieve di Cagna un risultato troppo severo anche perché, fin la metà del secondo tempo, sembrava che il risultato di parità gli era anche stretto.

fonte: www.lavocedelfornaio.it