[ Archivio notizie ]       :<[ Entra nel nostro sito ]>:       [ Ammninistrazione ] 



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitÓ.
Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.


  CRISI: PROVINCIA PESARO, AUTUNNO DIFFICILE PER IL LAVORO - notizia del 03/09/2010
 


(AGI) - Pesaro, 2 set. - Alla ripresa dell′attivita′ amministrativa, il presidente della Provincia di Pesaro-Urbino ha anche anticipato che, dalla prossima settimana, si aprira′ un confronto con il governo regionale e con gli altri enti locali. "Serve un nuovo welfare, aperto ai privati e alle fondazioni, che possono assumere un ruolo forte, ad esempio, nei servizi alle famiglie - ha detto oggi Ricci -. Ed e′ ormai necessario mettere insieme i comuni per bacini omogenei". Ma nei programmi della giunta provinciale c′e′ anche il rilancio della battaglia per il completamento della ′Fano-Grosseto′: "Dal 24 settembre occuperemo la galleria della Guinza per 3 giorni - ha annuncia il presidente -. Dormiremo li′ con le tende: in commissione lavori pubblici saranno definiti i dettagli organizzativi. Perche′ l′iniziativa e′ bipartisan ed e′ sostenuta dai comuni dell′alta Valle del Metauro, oltre che dalle Province di Arezzo e Perugia". Un gesto forte, che punta a richiamare l′attenzione delle istituzioni centrali. Secondo Ricci, infatti, "e′ ora che ministri, parlamentari, segretari nazionali e capigruppo di partito, insieme ai media nazionali, vengano a rendersi conto dello scempio della ′grande incompiuta′, perche′ la galleria e′ uno scandalo: da anni non porta verso nulla, dentro ci fanno i rave party e qualcuno prova ad allevarci le galline. Ma lo Stato puo′ permetterselo?". Secondo Ricci, sulla ′Fano-Grosseto′ c′e′ la convergenza di tutti, sia nel territorio provinciale che nel Centro Italia, "dove abbiamo costruito una rete di alleanze che ha determinato, come primo risultato, la definizione del tracciato mancante dalla Guinza alla E-45". "Ora siamo in attesa di un nuovo incontro con il ministro Matteoli, che finora si è comportato correttamente - ha precisato -. Ma bisogna cominciare a finanziare i lotti, anche in parte, per potere partire". La chiusura dell′incontro con i giornalisti e′ stata dedicata al domani: "Riprenderemo la fase partecipativa intorno al piano strategico ′Provincia 2020′, progettando il futuro, nonostante le difficolta′ attuali". L′obiettivo e′ di "misurare e progettare il benessere in tempi di crisi". Il 4 ottobre e′ in programma la conferenza pubblica di lancio di questa iniziativa, alla presenza del presidente nazionale dell′Istat Enrico Giovannini e del gruppo di lavoro ′Lapolis′ dell′universita′ di Urbino, guidato da Ilvo Diamanti. (AGI) Cli/An/Bru

fonte:http://www.agi.it/ancona/notizie/201009021511-...-rt10174-crisi_provincia_pesaro_autunno_difficile_per_il_lavoro_2